Lo Studio "Lorello & Partners"

Decesso in seguito a caduta.

Decesso in seguito a caduta.
Una donna, passeggiando con la figlia, cade a terra in seguito alla trazione violenta del braccio, da dietro, per uno scippo esercitato alla figlia stessa.
La figlia durante la caduta trascina con sé la mamma che, anziana, rovina al suolo e avverte un grave dolore alla spalla destra.
La figlia chiama il 118 e conduce in PS la mamma ove diagnosticano una frattura ingranata e composta dell’omero destro.
La donna è dimessa con una fascia elastica, ma, a casa, inizia a lamentare dolore al femore destro, dove qualche anno prima aveva avuto una protesi.
A questo punto, riportata in PS, esegue la radiografia dell’arto inferiore e scopre di avere anche una frattura periprotesica del femore destro.
I sanitari scelgono di dimetterla con terapia medica e richiesta di un controllo radiografico a breve.
Ad una donna di più di ottant’anni con due fratture, senza eseguire esami diagnostici internistici, è consigliato così di andare a casa.
Durante la notte, affanno ingravescente, per cui è condotta in altro ospedale e di lì a poco muore.
Lo studio “Lorello & Partners” si fa carico, su invito degli eredi, di presenziare ed eseguire l’autopsia, per valutare le cause della morte e le eventuali correlate responsabilità.
Attendiamo gli esiti della Procura per esprimere in ambito penale le nostre riflessioni e avviare una probabile azione risarcitoria in ambito civile.
Se hai interesse a conoscere la mia storia professionale, segui questo link  
Se risiedi in prossimità di una delle mie sedi digita qui e contattami.
2 commenti
  1. Giulia Hercules
    Giulia Hercules dice:

    Le spiego brevemente quanto mi è accaduto: un paio di giorni fa, sono caduta su una strada dissestata del mio paese, Arzano. Se facessi causa al comune, avrei un risarcimento danni? O è inutile perché non vincerò mai la battaglia? Mi hanno fratturato tutte e due le braccia.

    Rispondi
    • Marcello Lorello
      Marcello Lorello dice:

      Se si dimostra che la caduta è dovuta ad una causa di cui è responsabile il Comune, per esempio per non avere adottato cautele e protezioni relative ad un fosso o una superficie calpestabile non adeguatamente mansionata. Si. Venga in studio o mi chiami in videochiamata

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *